NAPOLI SOTTERRANEA

Veicoli abbandonati durante la guerra

Veicoli abbandonati durante la guerra

Nel Cimitero delle Fontanelle

Nel Cimitero delle Fontanelle

Le catacombe di San Gennaro

Le catacombe di San Gennaro

 

NAPOLI SOTTERRANEA - CODICE ISPIRAZIONE DI VIAGGIO: BP4IT0037

Napoli, città molto amata in tutto il mondo: un incresparsi di colori, sapori, odori e orme di antiche civiltà dominanti che sorgono dal suo grande passato di capitale mediterranea.

Il suo centro storico è caratterizzato da un susseguirsi di elementi architettonici che contengono una stratificazione culturale e storica, che si mischiano in maniera inestricabile tra loro, passando da elementi architettonici della città greca a quella romana e formando un complesso quanto affascinante mosaico.

Napoli è splendida, spezza il cuore con i suoi panorami mozzafiato, la sua architettura, la sua storia antica, ma è anche una frizzante città di mare, dove la brezza accarezza il viso.

La bellezza di Napoli però non è solo quella sotto gli occhi di chiunque, ma anche quella nascosta nel sottosuolo: un’anima sotterranea di grande fascino che si manifesta in un intricato dedalo di passaggi scavati nel tufo che attraversano le epoche e la storia. Imperdibile, è il termine che meglio la descrive!

Inizialmente furono i greci a costruire l’intricata rete di cavità, per estrarne il tufo utilizzato per la costruzione delle mura, mentre i romani le usarono per raccogliere acqua, formando una rete di acquedotti. Durante la Seconda Guerra Mondiale divennero luogo ideale per trovare rifugio dai bombardamenti.

Oggi, grazie al certosino lavoro di archeologi e speleologi, gran parte delle gallerie e cunicoli sono visitabili e sono stati creati itinerari esclusivi per poterle ammirare in tutta la loro unicità.

Napoli Sotterranea è uno dei primi percorsi aperti al pubblico, situato a circa 40 metri di profondità (ingresso in via Tribunali). La visita consente di ammirare i resti dell’antico acquedotto greco-romano, i rifugi antiaerei della Seconda Guerra Mondiale, i resti del Teatro greco-romano dove si esibiva l’imperatore Nerone. Ma non solo, in questo percorso farete tappa al Museo della Guerra, alla Stazione Sismica “Arianna” e agli interessanti Orti ipogei: serre nel sottosuolo dove vengono coltivate diverse specie di piante che prosperano in clima umido.

Un altro affascinante itinerario sottoterra è quello della Galleria Borbonica, che collega Piazza del Plebiscito a Piazza Vittoria, passando per la collina di Pizzofalcone. Anche le sue gallerie servivano come rifugi antiaerei nel corso della Seconda Guerra Mondiale e si possono ancora vedere auto e moto d’epoca, antiche statue, ma anche brandine, attrezzi da cucina e resti di vita quotidiana nell’epoca della guerra.

Per respirare l’antica storia greco-romana invece, vi consiglio di visitare gli Scavi di San Lorenzo Maggiore, la cosiddetta Napoli Sotterrata. A circa 10 metri di profondità vedrete i resti del macellum, l’antico mercato romano, con le botteghe in cui si vendevano alimenti e manufatti e l’antico Foro romano: centro della città antica dove si svolgevano tutte le attività commerciali, artigianali e politiche.

Ma Napoli offre altri itinerari nel sottosuolo: il Cimitero delle Fontanelle, le Catacombe di Napoli, il Museo del Sottosuolo e gli Ipogeni greci ai Vergini.

Napoli non delude mai: è un crogiolo di storia e meraviglie, sia sopra che sotto!

 

Contattaci in Agenzia per dettagli e preventivi personalizzati per tour, esperienze e soggiorni a Napoli e dintorni.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK