AZERBAIJAN: LA TERRA DI ZOROASTRO - Cosa vedere

Pasticceria tradizionale azera

Pasticceria tradizionale azera

8 giorni 7 notti

Piccolo angolo di Sheki

Piccolo angolo di Sheki

8 giorni 7 notti

Baku: Mar Caspio e Flame Towers

Baku: Mar Caspio e Flame Towers

8 giorni 7 notti

 

AZERBAIJAN: LA TERRA DI ZOROASTRO - CODICE ITINERARIO: BP3AZ01028

La cucina azera è la cucina tradizionale dell'Azerbaijan.

La cucina nazionale ha decine di piatti unici che hanno come ingredienti principali: latticini, carne, farina e verdure. I cibi vengono cotti in pentole di rame, perché il cibo viene molto gustoso. Pertanto, gli oggetti della cucina azera (come calderone, scolapasta, schiumarola, padella, mestolo ecc). sono fatti principalmente in rame.

Fra i piatti tipici possiamo citare: dolma, pilaf, lavash, kebab, kishk e börek, tra le bevande tè nero, sharbat e ayran. Uno dei piatti più famosi della cucina d'Azerbaigian è il Piti

A base di agnello e del grasso della coda d'agnello, preparato in una brocca di terracotta nel forno. Nel Piti, oltre alla carne, vengono aggiunti altri ingredienti come castagne (cotte) o patate, ceci (cotti), amoli secchi, cipolle, aglio e zafferano, sale e pepe. Per prepararlo correttamente ci vogliono almeno 4-5 ore e ogni porzione viene adagiata in una brocca separata, dove tutti gli ingredienti sono coperti di acqua bollente e chiusi con coperchi. Il Piti si mangia tradizionalmente in due fasi:

1) il pane viene sbriciolato nel piatto aggiuntivo e cosparso di un mix di spezie. Poi, il brodo viene versato sopra e viene mangiata come una zuppa abbondante.

2) viene aggiunto pane più schiacciato allo stesso piatto e il resto del Piti (il grasso della coda d'agnello, la carne e le verdure) viene versato, spolverato con alcune spezie, mescolati insieme per abbattere il grasso.

Una pietanza gustosa per stomaci avventurosi! Ma d'altronde il viaggio è anche questo: immergersi nell'atmosfera, nella cultura e nelle tradizioni.

 

a partire da 1.560 € A PERSONA
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK